SCHEDA FILM

6

Novembre
2019

16:15

Aosta
Theatre de la Ville

Hope Frozen

di Pailin Wedel e Nina Ijas

Thailandia

Thailandia,

2018 – 75‘

Miglior lungometraggio
HOTDOCS, Toronto

Miglior documentario
World Film Festival, Montevideo

Selezione ufficiale
Peloponnisos IFF, Kalamata

SINOSSI

Alla frontiera fra la vita e la morte: una toccante storia di amore e scienza

Nel 2015, Einz, una bambina di due anni è diventata la persona più giovane al mondo ad essere criopreservata. La sua testa e il suo cervello ora riposano in una vasca crionica in Arizona. Suo padre, Sahatorn, buddista thailandese e scienziato, spera di poter assistere un giorno alla rinascita di sua figlia all’interno di un corpo rigenerato. Matrix, il fratello quindicenne di Einz, intraprende allora un viaggio all’estero per incontrare i ricercatori che stanno studiando nuove tecnologie per riportare in vita la mente di sua sorella.

Pailin Wedel e Nina Ijas

Pailin Wedel è una giornalista e regista thailandese-americana. Lavora su documentari incentrati sui temi della fede e del rapporto tra Oriente e Occidente. Hope Frozen è il suo primo lungometraggio documentario.Ha lavorato per Al Jazeera English, Bloomberg, The New York Times, National Geographic e Monocle.

Nina Ijäs è una regista e montatrice, con un background nel teatro e nel giornalismo, conosciuta per il suo lavoro di edizione per Family in the Bubble (Grand Prix all’EBS International Documentary Festival in Corea) e ATLAS (2016).

TRAILER DEL FILM

Regione Autonoma Valle d'Aosta
Camera Valdostana
Film Commission Valle d'Aosta
Confartigianato
CNA Valle d'Aosta
Confcommercio
Alliance Française
Adava
Cittadella dei Giovani
Lo Pannër
Aosta Future Camp
Cervino CineMountain